Clear Channel Italia lancia PEOPLE FIRST

13 Maggio 2020

Quando le persone sono un bene insostituibile

A seguito dell’emergenza e del momento di particolare difficoltà che stiamo vivendo, Clear Channel Italia intensifica il progetto di welfare dedicato ai dipendenti. È in quest’ottica che nasce PEOPLE FIRST, il cui obiettivo primario è quello di porre sempre di più le persone al centro, investire su di esse mettendone in primo piano il benessere psico-fisico e non ultimo facilitare l’interazione tra l’azienda e le persone.

Il progetto si struttura in quattro macro-aree SAFETY, CORPORATE, EDUCATION ed ENGAGEMENT, ciascuna con un obiettivo ben definito.

SAFETY ha come priorità la tutela dei posti di lavoro e ha lo scopo di garantire la sicurezza e la salute dei dipendenti. A tal proposito Clear Channel Italia ha stipulato una polizza assicurativa che garantisce assistenza e indennità in caso di contagio da Covid-19. Si è impegnata a garantire per i mesi di emergenza la copertura al 100% di tutti gli stipendi, così da sostenere la stabilità economica e il bilancio familiare e, nell’ottica che ognuno debba fare la sua parte, i dirigenti di Clear Channel Italia hanno scelto di ridurre la loro retribuzione per supportare l’azienda ed essere solidali. Safety inoltre racchiude al suo interno tutte le misure adottate per l’emergenza e la ripartenza e prevede un monitoraggio costante nonché un piano di sviluppo volto al mantenimento di standard ottimali. 

Il fine dell’area CORPORATE è quello di informare, condividere e favorire l’inclusione tra le risorse attraverso un contatto continuo e costante e permettere una sempre migliore interazione tra i dipendenti e l’azienda. Si concretizza nell’organizzazione strutturata di meeting globali, incontri virtuali tra dipartimenti, staff meeting e comunicazioni scadenzate di aggiornamento sull’attuale contesto e sui progetti in corso nonché su quelli futuri.

Sviluppare le competenze è l’obiettivo di EDUCATION che propone laboratori, progetti di formazione e percorsi di apprendimento e-learning in video-conferenza, per accrescere, arricchire e condividere le proprie skills. La proposta formativa è orientata allo sviluppo delle proprie capacità professionali e all’apprendimento di nuove competenze.  

ENGAGEMENT è l’area che si occupa di coltivare il benessere psicologico e fisico dei dipendenti, valore che assume sempre più rilevanza all’interno della vita lavorativa. Il percorso prevede i corsi di yoga in azienda, ora diventati virtuali, attività e contest dedicati a stimolare la creatività e l’interazione e si arricchisce di sempre nuove attività, suggerite direttamente dai dipendenti. Queste iniziative incentivano il coinvolgimento, rafforzano i rapporti interpersonali anche a distanza e offrono una nuova prospettiva extra-lavorativa sulle persone.

Accanto alle attività dedicate ai propri dipendenti, Clear Channel Italia ha voluto fare la sua parte dando un contributo alla collettività mettendo a disposizione i propri spazi pubblicitari per diffondere messaggi significativi. Dall’inizio dell’emergenza il network digitale di Clear Channel Italia ospita campagne a sfondo sociale in collaborazione con istituzioni, associazioni no profit, agenzie media e creative.

Clear Channel Italia ha inoltre creato delle campagne istituzionali per diffondere messaggi positivi in questo momento di emergenza. Il primo spot ruota intorno allo slogan “andrà tutto bene” frase diventata simbolo dell’Italia che non si dà per vinta.

Il secondo spot con il claim “Noi ci siamo”, diffuso in questi giorni, esorta alla ripresa e mette in evidenza quanto l’Out of Home torni ad essere protagonista nel panorama dell’advertising.

Altre news

Gli impianti digitali di Clear Channel Italia si trasformano in una mostra fotografica a cielo aperto, grazie alla partnership che…
Angelini Pharma e Clear Channel Italia portano nelle stazioni bikeMi i dispenser di disinfettante Amuchina. La partnership nasce dall’esigenza di…
In questo momento di rinascita in cui ci stiamo riappropriando delle nostre città e dei nostri spazi, l’Out of Home…