Clear Channel Italia e Casavo insieme per inaugurare il nuovo artwall di Porta Romana

8 Giugno 2021

Milano si arricchisce di un nuovo artwall. A inaugurare la nuova parete nella cornice di Porta Romana, storico ed elegante quartiere di Milano, è Casavo, la piattaforma italiana PropTech leader di mercato con il modello di Instant Buying immobiliare.
Clear Channel Italia sceglie di riqualificare la parete di 214mq situata nel corso principale del quartiere per destinarla al mural advertising uno degli asset di punta della media company. Oltre ad essere una forma di comunicazione innovativa in grado di trasformare una pubblicità in una vera e propria opera d’arte e di rendere ancora più impattante il messaggio, il murales aggiunge valore ad uno spazio urbano a vantaggio della città e dei cittadini.
Casavo, realtà giovane e dinamica fondata a Milano nel 2017 che ha rivoluzionato il mercato dell’immobiliare in Italia attraverso un modello di business innovativo, ha scelto di realizzare un murales proprio per ribadire il suo impatto positivo nel mercato immobiliare attraverso la riqualificazione delle città in cui opera. Tutti gli immobili acquisiti da Casavo infatti, vengono ristrutturati e valorizzati prima di essere rimessi sul mercato. Questi interventi non solo aumentano il valore delle case e stimolano la riqualificazione delle città, ma portano anche grandi benefici a chi acquista, oltre a generare nuove opportunità di lavoro e sviluppo per l’intero settore immobiliare. Il murales riqualifica proprio una parete del quartiere, sottolineando l’impegno di Casavo nel rinnovamento delle città.
L’artista scelto è Cheone, parte del team di Street Art in Store, consolidato partner di Clear Channel nella realizzazione dei murales. Nome storico della street art italiana, Cheone è un punto di riferimento per tanti artisti nazionali e internazionali. I suoi muri sono tra i più amati e fotografati. Precursore dell’anamorphic street art, le sue creazioni fanno il giro del mondo ed è tra i più stimolanti artisti contemporanei. I personaggi che rappresenta sono giganti che escono dai confini e interagiscono con lo spazio dando vita ad opere tridimensionali. Per la prima volta nel cuore di Milano, Cheone realizza uno dei soggetti che più lo caratterizzano, il Titano, e questa volta lo fa rappresentando sé stesso come protagonista, per dare maggiore forza simbolica. L’opera è imponente e di forte impatto visivo. Raffigura Cheone nell’atto di “apporre una tag”, che nel linguaggio della street art significa imporre con un codice la propria presenza sulla parete. Il segno rappresentato è il logo di Casavo a voler rimarcare la presenza del brand all’interno del mercato immobiliare milanese. Con un parallelismo al mondo dei graffiti, la tag diventa quindi la firma di Casavo affermandone l’impatto positivo sulla città.
“Ho trovato una grande disponibilità e sensibilità in Casavo – dichiara Cheone – una realtà all’avanguardia, che da subito e senza esitazione ha aderito a questo progetto in cui per la prima volta ho voluto rappresentare me stesso per rendere ancora più forte il legame tra il mondo della street art e Casavo. Un’opera che per la sua potente funzione simbolica ne fa uno spazio unico per raccontare nella sua dinamicità e freschezza un’azienda profondamente tecnologica e innovativa. Nell’epoca della virtualizzazione dell’esperienza e del distanziamento sociale, il Titano che ho realizzato riafferma la centralità dell’essere, dell’identità e della firma (la tag/il logotipo), come unità per la conoscenza, all’interno di un mondo in cui la dinamica è sempre più fluida, mutevole ed effimera.”
“Da molti anni la street art è al centro di importanti interventi di riqualificazione in diverse città italiane e grazie ad essa in molti casi è stato possibile dare visibilità a messaggi significativi.” afferma Giulia Gagliardi, Chief Marketing Officer di Casavo “In Casavo siamo sempre alla ricerca di canali di comunicazione che riescano ad essere amplificatori della nostra essenza, costituita da una costante spinta all’innovazione, ma senza perdere mai di vista la componente umana. Questo è fondamentale quando si ha come obiettivo quello di mettere il consumatore al centro di ogni strategia ed azione. Con l’opera di Cheone Casavo riesce a lasciare “un segno positivo” proprio nella città da cui tutto è partito. Siamo molto soddisfatti del risultato, rappresenta a pieno il nostro spirito innovativo e la nostra volontà di riqualificazione delle città”.
L’opera sarà contrassegnata dalla city label di “Pubblicità per la Città, l’iniziativa lanciata da Clear Channel Italia insieme alle aziende socie di Audioutdoor, per rimarcare il sostegno che l’Out of Home ha nei confronti della comunità. Investire in pubblicità esterna contribuisce al finanziamento dell’arredo urbano e dei servizi al cittadino. Una parte degli investimenti viene infatti destinata alla municipalità. La “City Label” apposta sul murales di Porta Romana segnala al contempo l’impegno di Casavo nei confronti della città.
L’opera è visibile per tutto il mese di giugno in Corso di Porta Romana.

Altre news

La parete di Corso di Porta Romana riqualificata da Clear Channel Italia ospita una nuova opera d’arte. Il nuovo mural…
Si rinnova la collaborazione tra Clear Channel Italia e Giffoni Film Festival, la rinomata manifestazione internazionale dedicata al cinema per…
In occasione di Euro 2020 gli impianti Clear Channel Italia di Roma si vestono con i colori della UEFA. FIGC…