2015_Archivio News

BORN TO BE DOOH, il contest lanciato da Clear Channel a IF per i creativi che amano l’OOH.

BORN TO BE DOOH, il contest lanciato da Clear Channel a IF per i creativi che amano l’OOH.

 “Clear Channel, l’OOH e la Creatività da Leoni”, un brief scritto per tutti i creativi che sognano Cannes” è il titolo dell’incontro, organizzato dalla media company Clear Channel Italia, content partner in esclusiva del Festival, che si è svolto venerdì 6 novembre al Teatro Parenti di Milano durante IF! Italians Festival.

 

 

 

 

 

 

Clear Channel, che si è occupata anche dell’allestimento digitale della location (Teatro Parenti) insieme al suo partner tecnologico IMECON andando a personalizzare l’ambiente con i suoi impianti digitali di ultima generazione, ha strutturato lo spazio a lei riservato nel palinsesto del Festival con diversi interventi:

- primo speech dal titolo “Born to Be (D)OOH” a cura di Pierpaolo Nave, Marketing & Strategy Director di Clear Channel Italy;

- secondo speech dal titolo “I valori della comunicazione nel Digital Out of Home” a cura di Keith Nilsen, Head of Digital and Creative di Clear Channel International condiviso con Valerio Franco, Founder, Chief Digital Strategist & Innovation Officer presso Hallelujah.

- Client’s Forum che è stato animato da un interessante Talk, moderato dal giornalista Tommaso Ridolfi– Coordinatore Editoriale de I Quaderni della Comunicazione di ADC Group, in cui importanti società, quali Sky, Kinetic, Alkemy, sono intervenute per raccontare le loro esperienze dirette e non nel mondo del Digital OOH.

 

I valori che Clear Channel si aspetta da questa seconda edizione sono:

-        Valorizzare il Media dell’OOH

-        Avviare una Nuova Relazione con le AGENZIE CREATIVE

-        Portare positività al Mondo del DIGITAL esaltandone i Valori e la sua complementarietà al mondo dell’OOH tradizionale.

-        Incentivare tutti gli attori del Mercato a meglio Costruire SOGGETTI CREATIVI sul DIGITAL e non solo.

 

In sintesi i contenuti dei vari momenti:

Relatore Pierpaolo Nave:

Titolo primo speech: BORN TO BE (D)OOH

L’intervento ha messo in evidenza quanto il valore della creatività possa amplificare il ritorno mediatico dell’OOH. Solo una creatività pensata e realizzata ad hoc per l’OOH porta un concreto valore aggiunto al mercato pubblicitario, non solo soddisfacendo gli Advertiser ma anche creando relazioni forti e costanti con le proprie Audience.

Contest BORN TO BE DOOH

E’ stato lanciato un contest rivolto alle Agenzie Creative, a cui potranno partecipare solo lavorando in modo concreto su un soggetto creativo di un proprio Cliente (sia in loro portafoglio che potenziale). Il contest, di fatto, prenderà avvio ufficialmente il 23 Novembre per chiudersi il 23 Aprile 2016 ed avere il Vincitore in data del 23 Maggio (dello stesso anno), o meglio i Vincitori in quanto verranno gratificati allo stesso tempo sia l’agenzia creativa (2 persone) con un’esperienza unica in quelli di Cannes che il Cliente (vincendo una Campagna sui Digitali di Clear Channel presenti nei Malls, nell’Aeroporto di Fiumicino ed infine a Milano).

 

Di seguito i dettagli del contest BORN TO BE DOOH:

Background

La mission di Clear Channel è aiutare le aziende a crescere facendo in modo che efficaci campagne pubblicitarie ne aumentino la visibilità e la positiva percezione da parte dell’audience.

La sua vision è lavorare a stretto contatto con gli advertiser per creare campagne Out-of-Home ispiranti, in grado di far incontrare e attirare la gente quando è in movimento.

Dai cartelloni pubblicitari tradizionali, agli schermi digitali, dall’arredo urbano agli aeroporti e ai centri commerciali, passando poi il contesto delle autostrade, i prodotti che offre permettono ai brand di entrare in contatto con le persone, o meglio il target audience, che desiderano raggiungere negli ambienti più disparati e attraverso impianti pubblicitari di diverso formato in tutto il mondo.

Ecco perché: Clear Channel Where brands meet people

Obiettivi del Contest

Trasmettere a chi si occupa di comunicazione (agenzie, clienti, creativi ecc) che la potenzialità del mezzo Out of Home è per Clear Channel una missione, che oggi si avvicina anche al mondo del digitale, e vuole essere lo spunto per invitare i creativi a dare vita a una campagna da Cannes pensata esclusivamente per questi media dimostrando quanto il DOOH (Digital Out of Home) sia una via di comunicazione innovativa e dinamica.

In che cosa questo mezzo è differente dagli altri?

Oltre alle potenzialità tecnologiche, è un mezzo che permette una grande duttilità in termini di programmazione e servizi offerti, oltre ad una elevata definizione degli schermi che permettere un’alta qualità dei contenuti siano essi video o immagini.

Il target del concorso

Il concorso si rivolge ai creativi delle agenzie creative o pubblicitarie di tutta Italia e le campagne vengono iscritte da un'agenzia, previa autorizzazione del Cliente oggetto della campagna iscritta.

Mezzi

Le agenzie dovranno considerare, durante la produzione del contenuto, che la campagna vincitrice sarà trasmessa simultaneamente su 3 ambienti diversi, 50 Digitotem all’interno della città di Milano, 256 Digitotem distribuiti all’interno di 10 centri Commerciali sparsi sul territorio nazionale e 80 Diginetwork all’interno dell’aeroporto Fiumicino di Roma. Il periodo di “On Air” della campagna sarà tra Luglio e Agosto 2016.

Criteri di valutazione

Le campagne saranno valutate da una giuria, composta da professionisti nel mondo della comunicazione che baserà il proprio giudizio su:

-        Originalità dell'idea creativa 

-        Immediatezza e memorabilità del messaggio

-        Coerenza tra messaggio di campagna e contesto (OOH)

-        Utilizzo a 360° delle potenzialità offerte dal mezzo digitale outdoor

-        Coerenza della campagna con il periodo di on air ipotizzato (14 gg tra Luglio e Agosto 2016)

Mandatories

Potranno partecipare al contest "Born to be DOOH" campagne video inedite, pensate ad hoc per un utilizzo in OOH, che sfruttino tutte le potenzialità dei mezzi digitali.

Ogni campagna iscritta dovrà essere realizzata utilizzando brand e prodotti effettivamente presenti sul mercato italiano o in fase di lancio. Per ogni campagna iscritta dovrà essere indicato il nome del Cliente che firmerà la campagna, e una liberatoria da parte del cliente soggetto della campagna verso l’agenzia ad utilizzare la creatività per il concorso e la produzione dell’idea presentata sugli impianti Clear Channel.

Le società concorrenti dovranno sfidarsi su soggetti creativi per Campagne sul Digitale.

 

Relatori Keith Nilsen e Valerio Franco:

Titolo secondo speech: I valori della comunicazione nel Digital Out of Home.

L’intervento era finalizzato a raccontare quali siano i principi chiave per valorizzare al meglio una Campagna nel DOOH, raccontando Case Histories internazionali che hanno fatto la differenza.

Sono state mostrate le campagne adv più performanti a livello internazionale mettendo in risalto le linee guida internazionali e le principali regole per una campagna DOOH di successo. Queste regole sono state poi tradotte secondo un mood italiano pragmatico e secondo modi differenti di approcciare una campagna digitale da Valerio Franco.

Si è parlato di come approcciare al meglio al mondo del digitale in OOH distinguendo tre modalità di utilizzo del messaggio creativo: Lineare – Dinamica – Esperenziale. Il 99% dei contenuti digitali sono lineari e l’aspettativa più importante è quella di produrre contenuti più nell’area Dinamica che non Esperienziale in quanto quest’ultima richiede risorse economiche e soprattutto tempi particolarmente impegnativi; solo l’1% è “intelligente” cioè pensato per il DOOH.

Si è inoltre parlato:

  • delle origini creative della creatività DOOH nell’attuale ecosistema advertising, che sono la TV e la Stampa
  • delle sfide e delle limitazioni dei concetti esperienziali
  • della scalabilità e dell’eleganza dei concetti legati al Dynamic che è il futuro del DOOH commentando alcuni esempi
  • dell’importanza dell’integration Data
  • della dimostrazione del più avanzato concetto data-driven ad oggi.

Client’s Forum

Moderatore: Tommaso Ridolfi (ADC Group - Coordinatore Editoriale de I Quaderni della Comunicazione)

Oggetto del Forum: Clienti Italiani raccontano le loro Case nel mondo del Digital OOH, evidenziando le loro aspettative dal mondo delle Agenzie Creative.

Partecipanti:

-        Sky: Fabrizio Volontè (Media Manager)

-        Kinetic: Fabio Nobili (Commercial Director)

-        Alkemy: Attilio Redivo (VP Media & Performance)

Quote di Pierpaolo Nave: “non si tratta solo di una mera presenza in cui Clear Channel ha posto evidenza su quanto sia importante la creatività, bensì ha voluto avviare una nuova esplorazione all’interno della catena del valore, andando non solo a rafforzare i rapporti con il mondo degli Specialist, ad integrare nuove relazioni con i Centri Media e a costruire relazioni di business dirette sui Clienti….ma soprattutto ad avviare nuove relazioni con le AGENZIE CREATIVE. Il modo per fare questo è il progetto che stato lanciato nel nostro speech”.

 

Leggi tutte le news