2015_Archivio News

Clear Channel presenta a Bologna il nuovo asset pubblicitario dell’Aeroporto Marconi

Clear Channel presenta a Bologna il nuovo asset pubblicitario dell’Aeroporto Marconi

Clear Channel, media company e leader di settore nel mercato dell’Out-of-Home si è aggiudicata ad Aprile di quest’anno e per i prossimi quattro anni, il contratto per la commercializzazione degli impianti pubblicitari dell’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna checon i suoi 6,5 milioni di passeggeri annui nel 2014 è il 7° scalo italiano.

Grazie alla partnership avviata con l’Aeroporto Marconi, Clear Channel ha ampliato la propria offerta digitale negli aeroporti italiani, checon Bologna sono diventati cinque (gli altri sono:Venezia, Treviso, Roma Fiumicino e Ciampino), andando così a rafforzare la propria leadership nel settore, con oltre 60 milioni di passeggeri annui, in un contesto premium e in grado di soddisfare i più esigenti advertiser in termini di comunicazione, copertura e standard di qualità.

In collaborazione con l’Aeroporto di Bologna, Clear Channel ha organizzato un evento che ha avuto luogo oggi presso la Marconi Lounge dello scalo aeroportuale bolognese per condividere con gli operatori del settore -  clienti, agenzie, centri media e specialist – le ipotesi progettuali concepite secondo una visione comune di business con l’Aeroporto finalizzata a soddisfare le nuove esigenze di comunicazione in ambito aeroportuale.

Segnaliamo, qui di seguito, i nomi e i titoli professionali dei Relatori intervenuti all’evento:

  • Nazareno Ventola – AD di Aeroporto Marconi di Bologna
  • Paolo Dosi – CEO di Clear Channel Italy
  • Stefano Gardini – Direttore Business Non Aviation di Aeroporto Marconi di Bologna
  • Pierpaolo Nave – Marketing & Strategy Director di Clear Channel Italy
  • Jonathan Goldsmid – Airports Director di Clear Channel Italy con il supporto di Massimiliano Sterbeni (Airport Site Manager di Venezia, Treviso e Bologna)

Pierpaolo Nave ha focalizzato il suo intervento sul “perché investire nell’Aeroporto di Bologna” andando a sviluppare i seguenti concetti:

-        il valore della flessibilità - l’offerta ADV dell’aeroporto Bolognese si caratterizza per una tipologia di audience molto rappresentativa dello scenario popolazione Italia, raccogliendo interessi sia nella figura Business che Leisure. La personalizzazione degli ambienti, sia oggi che con il progetto in essere, tenderà a meglio segmentare la proposta al mercato in termini di audience ma al tempo stesso a valorizzare meglio l’asset pubblicitario come risposta ai bisogni degli advertiser spinti da diverse esigenze di appartenenza prodotto (Industry/Vertical), esigenze di localizzazione sul territorio (Catchment Area);

-        il valore dell’ambiente;

-        l’inserimento offerta in un piano nazionale (Digital Network), dal punto di vista delle audience;

-        focus sulla tipologia di Cliente /Perché dovrebbe investire in Aeroporto Bologna.

In chiusura del suo speech ha parlato del valore della Comunicazione rapportata al giusto prodotto nel giusto momento per un giusto target.

Mentre il focus del contributo di Jonathan Goldsmid ha riguardato il progetto del nuovo asset pubblicitario presentando le due offerte che lo compongono, quella tecnica e quella commerciale.

Offerta Tecnica

In linea con la strategia digitale di grande successo sperimentata e adottata da Clear Channel nell’asset aeroportuale, il progetto prevede, nella sua prima fase, due circuiti digitali principali:

  • Diginetwork”, circuito composto da una quarantina di impianti digitali di formato verticale, con un mix di digital screen High Tech ad alta risoluzione, da 65” e 55”, ad oggi ne sono stati installati 14 da 65’’, posizionati in tutte le aeree ad elevato flusso di passeggeri, per raggiungere il 100% dei passeggeri in arrivo e in partenza. Sulla base di un attento piano di distribuzione, a seconda delle geometrie dei luoghi, si ipotizza di installare totem, autoportanti o su colonne, col preciso obiettivo di garantire il massimo impatto sull’audience.
  • Digiwelcome”, circuito formato da 20 monitor digitali di formato orizzontale LCD 98”, già tutti installati,  è una piattaforma pubblicitaria BtoB e BtoC, ideale per gli inserzionisti locali che operano nella prosecuzione del viaggio dei passeggeri verso le destinazioni finali, dalle attrazioni turistiche e culturali, oppure come elemento di accoglienza.

Nella sua seconda fase, il progetto si concentra sulla riqualificazione dell’Advertising esterno all’aeroporto riducendo il numero degli impianti e concentrandosi solo sulle location migliori dove le strutture esistenti vengono sostituite con prodotti nuovi, innovativi e di grande qualità, in grado di offrire il tipo di pubblicità “iconica”, di grande formato, in grado di suscitare l’interesse dei brand ma anche capace di rispecchiarne il prestigio dell’aeroporto.

Per la terza fase, Clear Channel ha individuato due location all’interno dell’aeroporto, esattamente nell’area Departures, dove installare supporti digitali ad alto impatto dal punto di vista della Comunicazione. Queste location digitali “iconiche” sono state denominate, proprio perché insostituibili dal punto di vista strategico per la comunicazione, Impact 1 e Impact 2.

Seguono diverse opportunità creative come le workstation sponsorizzate (punti di ricarica per laptop, cellulari, etc.), la Time sponsorship che offrirà ai passeggeri, ogni 30 secondi, l’ora esatta dello sponsor che avrà colto questa opportunità, per poi finire con le Branding Zones, soluzioni di comunicazione non standard e di alto impatto comunicativo per quei brand che cercano qualcosa di spettacolare.

 

Offerta Commerciale

Nell’accostarsi al progetto dell’Aeroporto di Bologna, Clear Channel Italia ha adottato lo stesso approccio, al fine di arrivare a riposizionare la pubblicità aeroportuale nel vasto panorama della Comunicazione esterna;

  • creare un valore aggiunto per l’Audience trasformando la pubblicità aeroportuale di AdB in un momento di autentica esperienza suggestiva e seduttiva;
  • fare di questa pubblicità un volano capace di creare ed aumentare valore di tutte le aree di business dei partner aeroportuali.

 I risultati che Clear Channel Italia punta a ottenere sono:

  • la capacità di soddisfare le esigenze di natura strategica degli advertiser
  • una grande attenzione a prodotti pubblicitari di elevata qualità
  • la creazione di un ambiente pubblicitario esclusivo
  • l’introduzione di tecnologie e di soluzioni creative e innovative all’avanguardia.

Gli advertisers cercano pubblicità innovativa, pretendono qualità, prediligono soluzioni stimolanti.  Ancora una volta, eccoli accontentati con l’offerta pensata per l’Aeroporto di Bologna, che rappresenta anche un passo decisamente importante per poter realizzare il primo circuito digitale nazionale aeroportuale.

“Less is more”: è lo slogan con cui il gruppo americano Clear Channel si appresta a rivoluzionare la pubblicità all’interno dell’Aeroporto di Bologna, puntando sull’ottimizzazione degli spazi e sull’uso di impianti digitali di ultima generazione, con immagini in movimento e pannelli retroilluminati.

Il forte desiderio di evitare l’affollamento di spazi e di utilizzare la tecnologia come upgrade delle posizioni Premium hanno dato luogo a un’offerta commerciale più qualificata e flessibile dove il Digitale, grazie alla sua immediatezza, rappresenta un importante valore aggiunto che darà agli advertiser la possibilità di disporre di un portafoglio straordinario di soluzioni pubblicitarie di prim’ordine che intercetteranno e coinvolgeranno i consumatori in maniera più diretta ed efficace dando, in particolare, una risposta decisa alle esigenze di comunicazione degli operatori del Lusso da sempre desiderosi di avere un prodotto pubblicitario in linea con lo sviluppo delle ultime tecnologie.

Il progetto prevede un’articolata offerta digitale, dedicata ad azioni tattiche e impianti iconici di grandi impatto. I circuiti digitali saranno formati da oltre 80 schermi digitali, in alta risoluzione, da 65”, 55” e 95”, posizionati nei punti strategici di transito e stazionamento dei passeggeri, garantendo così la copertura del 100% dei viaggiatori.

 

Dichiarazione di Paolo Dosi - CEO di Clear Channel Italia: “Con questo evento vogliamo ufficialmente lanciare la nostra offerta commerciale 2016. Quest’anno è stato un anno in cui abbiamo attivato la nostra forza vendite su questo nuovo aeroporto ed iniziato a migliorare l’asset pubblicitario, ma sarà soprattutto nel 2016 che andremo a regime da tutti i punti di vista. L’asset aeroportuale è sempre più centrale nella nostra strategia di sviluppo perché lo riteniamo un contesto ideale che coniuga un ambiente premium con un’audience di assoluto valore che pochi altri mezzi riescono ad intercettare, inoltre si presta moltissimo a sfruttare le opportunità di engagement che sono messe a disposizione dalle nuove tecnologie.  Questo Aeroporto, che si pone sull’asse Venezia-Roma, rappresenta una tappa fondamentale per la costruzione di un network nazionale digitale aeroportuale, per cui a breve speriamo di allargarlo ulteriormente.

L’Aeroporto di Bologna intercetta un bacino molto ampio e grazie ai viaggiatori business si affiancheranno sempre più viaggiatori internazionali, che costituiscono tipologie di passeggeri molto attraenti per i Brand.

Siamo molto fiduciosi che questa partnership con AdB possa essere di forte soddisfazione per entrambi”.

Dichiarazione di Pierpaolo Nave– Marketing & Strategy Director di Clear Channel Italia:“L’ambiente aeroportuale consente di avere delle profilazioni molto puntuali sulle diverse tipologie di target audience con dei flussi molto definiti, per cui questi aspetti hanno consentito a Clear Channel di sviluppare un’offerta commerciale volta a intercettare in modo puntuale il Target Audience desiderato dall’Advertiser, ottimizzandone l’investimento pubblicitario e facendo vivere l’asset aeroportuale come un’opportunità unica per interagire in modo efficace con le consumer community più interessanti per la maggior parte dei brand.”

Dichiarazione di Jonathan Goldsmid– Airports Director di Clear Channel: “L'aeroporto di Bologna è un asset estremamente strategico per Clear Channel per due motivi principali. In primo luogo, l’audience dell’Emilia Romagna è un segmento molto richiesto sia dagli inserzionisti nazionali sia da quelli regionali e non vi è ambiente migliore dell’aeroporto Marconi dove poter raggiungere questa audience in cui sia i business decision makers sia i consumatori con elevato potere di acquisto coesistono sotto lo stesso tetto. In secondo luogo, l’aver aggiunto l’aeroporto di Bologna all’attuale portafoglio aeroportuale di Clear Channel consente di intercettare quasi il 50% di tutti i passeggeri aeroportuali in Italia. Questa ns. proposta commerciale è resa ancor più eccezionale dal fatto che sta per essere ultimata, anche al Gugliemo Marconi, l’installazione di innovativi prodotti digitali, quali i Diginetwork & Digiwelcomee questo significa che gli inserzionisti saranno in grado di utilizzare lo stesso formato in ogni aeroporto, offrendo così un messaggio coordinato ovunque i passeggeri atterrino o decollino dagli aeroporti di Clear Channel. In questo modo gli inserzionisti avranno solo bisogno di creare un unico annuncio risparmiando tempo e costi significativi, un ulteriore vantaggio che si ha nel lavorare con gli aeroporti e i prodotti di Clear Channel”.

Dichiarazione di Nazareno Ventola – Amministratore Delegato e DG di Aeroporto G. Marconi di Bologna: “Siamo molto soddisfatti della  partnership avviata con Clear Channel, perché il nuovo partner, uno dei leader mondiali del settore, ci consentirà di valorizzare al meglio gli spazi aeroportuali sotto il profilo dell’impiantistica pubblicitaria, con soluzioni che risulteranno di grande impatto per i passeggeri e di forte appeal per gli investitori pubblicitari. Siamo sicuri che anche Clear Channel troverà nei nostri passeggeri e clienti un target molto interessante. La condivisione degli obiettivi di business e il forte impulso all’innovazione tecnologica sono coerenti con le strategie di sviluppo adottate dalla Società”.

Leggi tutte le news