2015_Archivio News

Clear Channel e Motomorphosis insieme per la sicurezza stradale

Clear Channel e Motomorphosis insieme per la sicurezza stradale

Venerdì 20 febbraio Andrea C.C. Ducati, Presidente di Motomorphosis e Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia, hanno firmato l’accordo che fa entrare la Media Company ufficialmente tra i partner dell’Associazione.

Clear Channel collaborerà con Motomorphosis nell’ambito della Comunicazione offrendo la visibilità più idonea a promuovere gli eventi e le iniziative social volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza stradale, sull’educazione e sulla mobilità, prediligendo l’utilizzo del proprio network digitale. Tale scelta è ascrivibile alla convinzione di Clear Channel che il Digital sia l’asset  più adatto a veicolare il piano editoriale di Motomorphosis perché lo ha sempre approcciato come una piattaforma che genera valore aggiunto, in grado di offrire  opportunità trasformazionali che stanno facendo dell’Out-of-Home uno dei mezzi comunicativi più efficaci e di grande impatto nel panorama dei media, grazie alle sue  peculiarità quali l’immediatezza, la ricchezza creativa, l’attinenza e il livello di engagement capace di generare. Quello di Clear Channel sarà un sostegno all’Associazione proprio nel modo in cui lo sa fare meglio anche in considerazione del suo grande impegno nel Digital.

Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia così commenta la partnership con Motomorphosis: “Ci siamo subito entusiasmati al progetto di Motomorphosis perché da quando Clear Channel ha implementato il progetto del Bike sharing, siamo molto attenti e sensibili alle tematiche sulla sicurezza e sull’educazione stradale, ragione per cui è stato abbastanza naturale scegliere questo partner. Inoltre, danno maggior valore al nostro progetto le stesse finalità dell’Associazione che abbiamo scoperto essere in linea con quelle della terza fase del progetto BikeMi che prevede l’installazione del primo sistema di bici elettriche in Italia, circa un migliaio, che collegherà il centro della città con l’Expo 2015. Se da un lato abbiamo la riprova che la bicicletta sta diventando il mezzo più utilizzato per muoversi in città perché è economico, ecologico, funzionale e salutare, dall’altro si rilevano ancora gravi scorrettezze, da parte dei ciclisti e non solo, in termini di osservanza del codice della strada. È una delle ragioni che ci ha spinto a stringere questa “onorevole” partnership con Motomorphosis perché anche noi desideriamo promuovere, attraverso i nostri network, messaggi educativi che aiutino a correggere le cattive abitudini, frutto di comportamenti poco rispettosi delle regole. Riteniamo che Motomorphosis sia il partner ideale per condividere un così nobile fine e unendo le forze, siamo certi otterremo il successo auspicato. Un altro aspetto importante che ha determinato la nostra adesione al progetto è la presenza, all’interno di Motomorphosis, di una serie di partner di prestigio, in grado di dialogare tra di loro e con i quali sarà possibile creare relazioni privilegiate attraverso rapporti di partnership trasversali a Motomorphosis. Un aspetto molto interessante per chi fa impresa come noi”.

“Conosco Clear Channel da anni e non ho avuto dubbi nel privilegiare loro quale partner di comunicazione per Motomorphosis in questa importante, lunga e ambiziosa sfida culturale” afferma Andrea Ducati “Come associazione auspichiamo e ci auguriamo un futuro sempre più presente in ambito di sensibilizzazione sociale grazie al network di aziende e istituzioni che via via sposano la nostra causa”.   

Fortemente voluto da Andrea C.C. Ducati, Presidente di Motomorphosis, il nome rappresenta chiaramente il DNA del progetto: MOTO-MORPHOSIS. Parte infatti da un concorso che prevede la presentazione di un’idea creativa, grafica, estetica per “vestire” la silhouette di una moto (MOTO_MORPHOSIS) disegnata in esclusiva da Pino Spagnolo per l’Associazione.

Il claim del concorso “Usa le mani, accendi la mente” fa riferimento sia al processo creativo necessario per personalizzare la livrea della silhouette di Spagnolo, sia al comportamento alla guida.

La moto, simbolo di Motomorphosis, è il mezzo di comunicazione scelto per le attività ludiche e sociali dell’Associazione, scelta poiché tra i mezzi di trasporto è quello maggiormente esposto agli imprevisti e proprio per questo i destinatari dei messaggi sono tutti coloro che ne condividono la circolazione con qualunque mezzo a motore e non.

Leggi tutte le news